Fanfare di pace — La belle époque marcia a suon di…

base-bande

Opera, operetta, sinfonie, café chantat, canzoni, inni, stornelli, avanguardie, primissime dissonanze…

negli anni leggiadri che precedettero lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, anche il panorama musicale sembrava destinato a superare ogni limite e confine. Dalla musica alta di stampo ottocensco, ancora felicemente praticata nell’opera come nella composizione sinfonica, si inizia ad andare verso forme dissonanti di sperimentazione e avanguardia. Nel frattempo spopola il café chantant, con i suoi motivi e i suoi stornelli di matrice colta e popolare, si impongono gli inni dei movimenti di massa e la canzone allieta sempre più le serate dei salotti aristocratici e borghesi.

Il progetto Carissimi Padri… dedica una serie di appuntamenti all’espolarozione del composito universo musicale che cento anni fa intonò l’ultima e grande fanfara del «mondo di ieri»

 


Sabato 27 giugno 2015, ore 21.00
Cortile d’Onore della Rocca di Spilamberto, Spilamberto (MO)

Addio belle époque… Musiche e racconti d’operetta d’antan

Ingresso libero fino a esaurimento posti.


Sabato 19 settembre 2015, ore 21:00
Piazza Roma, Castelvetro di Modena (MO)

Quando intona la Banda d’Époque… racconti in musica d’altri “furori di popolo”

Ingresso libero.


Venerdì 30 ottobre 2015, ore 21:00
Auditorium Ghiaurov, Comparto San Paolo via F. Selmi 81, Modena

Fin de siècle Symphonie Armonie e dissonanze dell’Europa di ieri

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria.


Domenica 08 novembre 2015, ore 17:00
Teatro Troisi, Via delle Rimembranze, 8, Nonantola (MO)

Da Flatlandia alla luna… Divagazioni, dissonanze e armonie d’una belle époque

Ingresso gratuito.