Nato a Perugia nel 1973, studia scenografia all’Accademia di Brera di Milano dove incontra Simone Valsecchi con il quale inizia una solida collaborazione proseguita fino al 2008 che li porterà a firmare insieme diversi progetti.

Dopo varie esperienze nel campo della moda (Gianfranco Ferrè, Jean Paul Gaultier, Reporter, Convivio e altri), si avvicina al teatro come assistente di Maria Carla Ricotti per Macbeth Clan, con Raul Bova regia di Angelo Longoni, produzione del Piccolo Teatro di Milano e per Jacques Reynaud per i costumi di Lolita di Nabokov (2001), regia di Luca Ronconi, con il quale collabora, insieme a Valsecchi, anche allo spettacolo Phoenix di Marina Cvetaeva (2001).

Sempre di Ronconi è il primo spettacolo che firmano: Il Candelaio di Giordano Bruno, allestito dal Maestro a Palermo nell’estate del 2001 e ripreso a Milano. Inizia così un sodalizio artistico con Ronconi che prosegue ancora oggi con la firma dei costumi di diversi sui allestimenti.

Tra i molti altri Amor nello Specchio con Mariangela Melato, Peccato fosse Puttana, Il Professor Bernhardi, Lo Specchio del Diavolo, Troilo e Cressida, La Modestia, Santa Giovanna dei Macelli, Il Panico.

Oltre che con Luca Ronconi, collabora stabilmente con Claudio Longhi, per il quale firma i costumi di diversi spettacoli, tra i quali Caligola, La Peste, La resistibile ascesa di Arturo Ui con Umberto Orsini (ERT-Teatro di Roma) che vince il premio di spettacolo dell’anno 2011, e l’ultimo ambizioso progetto teatrale Il Ratto d’Europa (ERT-Teatro di Roma).

Nel corso della sua carriera lavora inoltre con molti altri registi tra cui Peter Greenaway, Alvis Hermanis, Gabriele Lavia, Daniele Salvo, Piero Maccarinelli, Pietro Babina, Massimo Popolizio (alla sua prima regia con Plutos), Sergio Fantoni, Marco Rampoldi e veste alcuni dei più grandi attori italiani tra cui Mariangela Melato, Anna Proclemer, Giorgio Albertazzi, Umberto Orsini, Massimo Popolizio, Massimo De Francovich, Franco Branciaroli, Maria Paiato, Iaia Forte, Anna Galiena, Ottavia Piccolo, Ornella Muti, Laura Marinoni, Alessandro Benvenuti, Galatea Ranzi, Manuela Mandracchia, Lucrezia Lante Della Rovere, Giuseppe Battiston, Valentina Cervi, Ennio Fantastichini, Remo Girone, Alessandro Haber e molti altri. Si è occupato in qualità di curatore museale insieme a Valsecchi della sezione moda e costume del “Museo delle Millemiglia” di Brescia che vede esposta parte della collezione personale di abiti d’epoca di proprietà di Simone Valsecchi.

Il lavoro di Gianluca Sbicca può essere visto nei seguenti libri: Storia del costume di Paola Bignami-Carocci Editore; Luca Ronconi. Progetto Domani di C.M.Giammarini-Ubulibri Editore; Peter Greenway. Peopling the palaces Volumina-Editore; Ronconi: gli spettacoli per Torino di Ave Fontana, Alessandro Allemandi-Umberto Allemandi Editore; Luca Ronconi al Piccolo di Maria Grazia Gregori-Edizioni Piccolo Teatro di Milano; Il teatro alla moda Umberto Allemandi Editore.