Guia Buzzi si diploma in scenografia alla Naba (Nuova Accademia di Belle Arti di Milano). Nel 1995 inizia la sua collaborazione con Margherita Palli sia negli allestimenti di mostre ed eventi (Gianfranco Ferrè – Palazzo Pitti Firenze, Kantor – Palazzo Pitti Firenze, Van Dyck – Sala delle Cariatidi di Milano, stand della Città di Torino per il Salone del Gusto, costumi per il 382° Festino di Santa Rosalia a Palermo, 5th Gliss evento per Molteni & C spa, L’Europa dei 27 – Salone dei Corazzieri – Palazzo del Quirinale – Roma, 20 anni di Striscia – Triennale di Milano, Sebastiano del Piombo – Palazzo Venezia Roma, Exibitaly Eccellenze italiane d’oggi – Mosca) sia negli spettacoli di lirica e di prosa firmati da registi quali:

Luca Ronconi (lirica: La Clemenza di Tito – Teatro San Carlo Napoli, L’affare Makropulos-Teatro Regio Torino, Teatro alla Scala, Trittico – Teatro alla Scala Milano e Opera National de Paris, Falstaff – Maggio Musicale Fiorentino, Alfonso und Estrella, Capriccio – Teatro Lirico di Cagliari, Giulio Cesare – Teatro Real di Madrid, Traviata – New National Theatre di Tokyo, Lear – Teatro Regio di Torino, Cenerentola, Donna del lago – Festival Rossini di Pesaro, Lohengrin – Teatro Comunale di Firenze e Teatro della Maestranza di Siviglia, Incoronazione di Poppea, Fierrabras – Maggio Musicale Fiorentino prosa: Prometeo, Rane, Baccanti – Teatro greco di Siracusa e Piccolo Teatro di Milano, Quel che sapeva Maisie, I due gemelli veneziani, Lolita, Il Sogno – Piccolo Teatro di Milano).

Cesare Lievi (lirica: Demofoonte – Ravenna Festival – Salzburger Festspiele – Opera National de Paris, Giulio Cesare – Opernhaus Zurigo – Mannon – Deutsche Oper di Berlino; prosa: L’una e l’altra – CTB, Festa d’anime – Ert, Donna Rosita nubile – Ert).

Firma regia, scene e costumi dell’opera “La serva padrona e Il maestro di Cappella” al Teatro Comunale di Treviso e di Belluno, le scene e i video per “L’arca di Noè” di Britten regia di Elisabetta Marini – Teatro Regio di Torino, le scene per “La Cecchina” regia Elisabetta Marini – Piccolo Festival del FVG, “Turandot” regia di Cesare Lievi – Hessisches Staatstheater Wiesbaden, le scene di “Help, help the Globolinks” regia di Elisabetta Marini – Teatro Massimo – Palermo, “Il Flauto Magico” regia di R. Driver – XVI Festival Amazonas de Opera – Manaus e Opera Company di Philadelphia, scene e costumi per “Marzo 1861. Voci di donne, di patria e d’amore” regia di Marco Merlini – Teatro dal Verme – Milano, le scene e i costumi delle , “Nozze di Figaro” regia di Nicola Berloffa per ASLICO, le scene di “Un giorno di regno” regia di Nicola Berloffa – Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, scene e costumi per “Il ratto dal serraglio” regia di Robert Driver – Teatro Comunale di Treviso e Opera Company di Philadelphia, scene e costumi di “Sei personaggi in cerca d’autore” regia di Emiliano Bronzino – Theatre Academy di Shanghai, Padiglione Italiano all’Expo di Shanghai e Piccolo Teatro di Milano, le scene di “Gianni Schicchi e L’Enfant et les Sortileges” regia di Robert Driver – Opera Company of Philadelphia – le scene e i costumi de “Il Viaggio a Reims” regia di Nicola Berloffa, in turnè in 16 teatri della Francia, le scene e i costumi di “Rosmersholm” regia di Cilla Back – Finnish National Theatre di Helsinki, le scene di “Ite missa est” regia di Claudio Longhi – Piccolo Teatro di Milano.

Ha progettato l’allestimenti di varie mostre tra cui “Milano e lo stile di una città tra Settecento e Novecento” per il Comune di Milano presso Palazzo Morando, “Torino al lavoro” – Quartieri militari a Torino e diverse mostre al Museo Archeologico di Milano e all’Arengario di Monza.

Nel 1999 inizia l’attività di insegnamento al Corso di Scenografia presso la NABA e nel 2004 è assistente al laboratorio di Scenografia presso lo IUAV (Istituto universitario di architettura di Venezia).